Manzù Giacomo

GIACOMO MANZÙ PSEUDONIMO DI GIACOMO MANZONI (BERGAMO, 22 DICEMBRE 1908 – ROMA, 17 GENNAIO 1991) Giacomo Manzù Giacomo Manzoni (Manzù in dialetto bergamasco) nacque a Bergamo il 22 dicembre 1908 da un’umile quanto numerosa famiglia. A 11 anni iniziò a lavorare presso l‘intagliatore e doratore Dossena, dedicandosi al disegno e alla modellazione di sculture. Nel 1921 si iscrisse alla scuola serale di plastica decorativa Fantoni, a Bergamo. L‘insegnante Ajolfi notò il talentuoso ragazzo e gli propone di lavorare nella sua bottega di stuccatore. In questo periodo, a quindici anni, ancora adolescente, Manzù acquistò un libro sulle sculture di Aristide Maillol che lo colpì profondamente. A 19 anni partì alla volta di Verona per svolgere il servizio militare. Al termine intraprese il primo viaggio a Parigi. Manzù, come molti artisti a lui contemporanei, fu attratto dalle esperienze artistiche sviluppatesi in Francia nel XIX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *