Veronesi Luigi

Luigi Veronesi

Il pittore-incisore italiano Luigi Veronesi nasce a Milano nel 1908. Impara il mestiere di pittore per 7 anni con un maestro modesto. La grande esposizione di Modigliani del 1930 e la scoperta nella stessa occasione di Kandinsky, Klee, Schlemmer e del gruppo del Bauhaus, gli aprono subito la strada verso l’astrazione. Nel 1934, aderisce al gruppo parigino Abstraction-Création, conosce le esperienze del costruttivismo svizzero e aderisce alle proposte del Bauhaus tedesco. Nel 1935, partecipa alla prima mostra di collettiva di arte astratta a Torino e realizza dieci schizzi di costumi per « Pelléas et Mélisande » di Claude Débussy. Veronesi esplorerà largamente altri territori artistici oltre alla pittura: il teatro e la scenografia, il cinema, le marionette o la musica. Fra le numerosissime esposizioni collettive che lo vedranno partecipe, da sottolineare quella storica dell’astratto italiano alla XXXIII Biennale di Venezia (1966). Luigi Veronesi muore a Milano nel 1998.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.